dietosofia

Il bisogno di pane, la sete di conoscenza, la voglia di felicità … dietosofia @ gmail.com

Genotipo

L’indicazione dei genotipi, così come indicati dal dr. D’Adamo, è per noi un puro e semplice riferimento scientifico in un contesto culturale molto più ampio. Lo schema proposto dal dr. D’Adamo rimane quindi sola una traccia su cui elaborare altre conoscenze, informazioni e sperimentazioni. La dieta qui indicata sia per i gruppi sanguigni che per i genotipi NON corrisponde, quindi a quella ufficialmente consigliata dal dr. D’Adamo e NON ha nessuna pretesa di rappresentarla. 

I genotipi individuati dal dott. D’Adamo sono sei.

  1. Cacciatore
  2. Raccoglitore
  3. Insegnante
  4. Esploratore
  5. Guerriero
  6. Nomade
Perché solo sei genotipi e solo quattro gruppi sanguigni?
Lo stesso dr. D’Adamo non ha una risposta convinta a queste domande. La nostra convinzione è che sei è il numero dell’umano come l’esagono è la forma base della natura (cristalli, alveare, ecc.), mentre quattro sono i costituenti l’essere umano (corpo fisico, corpo eterico, corpo astrale, Io); quattro sono gli elementi naturali; quattro sono i punti cardinali; quattro sono i temperamenti umani (flemmatico, malinconico, sanguigno, collerico). Considerata l’unicità di ogni individuo i genotipi dovrebbero essere almeno altrettanti ma, con enorme approssimazione possiamo comunque far riferimento allo schema elaborato dal dr. D’Adamo.
La nutrizione è uno dei ‘drivers epigenetici’ più importanti. Oltre che necessari per la crescita e il mantenimento della struttura e delle funzioni, la scienza sta provando che i cibi sono capaci di far parlare o spegnere la capacità espressiva dei nostri geni.
Ciò aggiunge una nuova dimensione emozionante alle liste della dieta dei gruppi sanguigni.
Sappiamo già quali sono i cibi compatibili e quelli incompatibili col nostro gruppo sanguigno e quindi con le nostre specifiche capacità funzionali organiche per garantire il mantenimento della salute. Adesso la scienza epigenetica ci indica quali sono i migliori cibi per nutrire i nostri stessi geni. Rafforzare, reintegrare le parti perse, ottimizzare le loro funzioni, ma anche governarli nella loro funzione.
Per la prima volta, nella storia della dietologia medico-scientifica, possiamo affermare di avere la dieta per il nostro DNA. Alcuni dei cibi che mangio sono buoni per il mio gruppo sanguigno, per quanto riguarda ciò che nel mio organismo è fisso e immutabile. I cibi buoni per il mio genotipo aggiungono un’altra possibilità, quella di intervenire direttamente e dinamicamente sull’organismo creando le migliori condizioni all’ambiente dei miei stessi geni.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

dicembre: 2016
L M M G V S D
« Apr    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Segui assieme ad altri 6 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: